Fuori Stagione

Vedi tutti

3 novembre 2023

JAZZMI 2023 Niño De Elche & Raül Refree + Paolo Angeli

Acquista

Scheda spettacolo

Una delle voci più distintive del flamenco contemporaneo: la musica di Niño de Elche fonde la tradizione spagnola con suoni jazz ed elettronici, entrando in contatto con il lessico della poesia e numerose forme di sperimentazione artistica.

Niño de Elche

Niño de Elche non è solo autore di album acclamati dalla critica internazionale, la sua carriera si lega anche ad altre discipline artistiche come la performance, la danza e il mondo audiovisivo per il quale ha ricevuto numerosi premi. È inoltre autore di numerose poesie che riesce a far dialogare con l’ambito sonoro attraverso collaborazioni con artisti del pop spagnolo tra i quali rientrano C. Tangana, Los Planetas (Fuerza Nueva), Israel Galván e Rocío Molina. Attraverso il suo lavoro si fa portavoce di uno scenario ambizioso e rivoluzionario che vede come protagonisti la rottura di schemi prefissati e la fusione con elementi legati tradizionalmente estranei al mondo gitano e iberico.

Line up

Billy Adamson: Chitarra
Daniel Casimir: Contrabbasso
Sam Jones: Batteria
Sarah Tandy: Piano
Binker Golding: Sassofono

Paolo Angeli

Paolo Angeli, cresce con il viso rivolto verso il mare, a Palau, nella punta nord della Sardegna.Partendo dallo strumento tradizionale ha ideato una vera e propria chitarra orchestra: 18 corde, ibrido tra chitarra baritono, violoncello e batteria, dotato di martelletti, pedaliere, eliche a passo variabile. Con questa singolare creazione il musicista sardo rielabora, improvvisa e compone una musica inclassificabile, sospesa tra free jazz, folk noise, pop minimale, postrock. Nel 2018 Angeli si è esibito alla Carnegie Hall di New York, entrando così nella rosa dei più importanti musicisti ‘innovatori con radici’ della scena mondiale. Ha improvvisato e collaborato con Fred Frith, Iva Bittova, Hamid Drake, Evan Parker, Antonello Salis, Pat Metheny, Jon Rose, ect.

GIORNO ORARIO PREZZO DA
Ven 3 nov 21:00 € 24,13 Acquista

Newsletter